Home > economy, politics, social > Good morning Italia, guten Morgen Italien, bonjour pour l’Italie …

Good morning Italia, guten Morgen Italien, bonjour pour l’Italie …

Alla fine ci aveva visto lungo il grande Benigni, che nel suo incipit a Bruxelles per una lettura magistrale del nostro Dante,  giusto qualche giorno fa,  ci aveva giocato con intelligenza prendendo spunto dal suo infortunio al piede.  Sì, il passo indietro di Berlusconi c’è stato davvero. Anzi, c’è stato di tutto e di più : anche il peggiore corollario, i fischi, le accuse gridate al passaggio del corteo di auto, i lanci delle monetine (centesimi di euro, perché la crisi c’è davvero), con migliaia e migliaia di cittadini spontaneamente accorsi davanti palazzi simbolo della politica, (Grazioli, Ghigi, Quirinale) per ballare, cantare e brindare.

Insomma, il passo indietro c’è stato davvero, ma iersera c’è stato anche quel suo temuto – per chi ben lo conosce – passo in avanti. Chi lo immaginava chiuso a Palazzo Grazioli, dove di certo non avrà dormito più di tre ore, dilaniato nell’animo, ferito da tutte quelle proteste andate avanti fino alle due sotto le sue finestre, e con la sveglia pronta a ricordargli l’amara realtà già alle 8,  già sveglio per leggere i giornali, si sarà dovuto ricredere. Ed eccolo, pur con il volto sofferto, nel primo giorno dopo le dimissioni, lesto nel riprendersi un bel pezzetto di scena. A reti unificate. Ancora Premier, seppur dimissionario, fino all’attimo prima dell’ufficialità dell’incarico del successore, ha sfruttato la finestra concessagli dalla scansione dei minuti per presentarsi in video messaggio agli italiani. Annunciando sì di aprire la strada al nuovo governo di Mario Monti,  ma dichiarando anche con quel suo «non m’arrendo» che la sua avventura politica non finirà qui. Ricordando, sibillinamente, di avere una maggioranza con la quale il premier incaricato non potrà che fare i conti.

Intanto per gran parte degli italiani, residenti in Italia come all’estero, quella di ieri è stata una bella, anzi bellissima domenica. C’era un gran bel sole in tutta Italia: e il caffè ed il cornetto sono sembrati a molti di noi davvero meravigliosi, proprio come se avessero un sapore e una fragranza da tanto tempo dimenticate.  Sarà un caso. Ma quanto è stato dolce questo risveglio.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: