Home > Uncategorized > Il bersaglio grosso è a Roma: “tu capisci…”

Il bersaglio grosso è a Roma: “tu capisci…”

Il bersaglio grosso è a Roma. La Procura di Roma sta per muoversi. I boatos danno il coinvolgimento del vertice DI nel Pd che rischia di finire nel tritacarne giudiziario. E’ iniziato tutto con Luciano Violante, spiega un grande vecchio del Pci (poi Pds, poi Ds, ora Pd) come Alfredo Reichlin. Quando l’ex “capo del partito dei giudici” ha aperto sulla riforma della giustizia: “A quel punto – dice Reichlin ad Augusto Minzolini, sulla STAMPA – qualcuno si è sentito scoperto nella magistratura e sono scoppiati i tanti scandali”. E ora il Pd si ritrova squassato come lo fu la vecchia Dc ai tempi di Tangentopoli, e la sua risposta rischia di essere la stessa: aggrapparsi ad un’idea di “rinnovamento” che finisce per assecondare l’opera delle procure, lasciando ai pm il compito di indicare i sommersi e i salvati, abbandonando al proprio destino i “mascariati” da indagini che possono essere fondate ma possono anche essere fondate sul nulla, com’è apparso chiaro ad esempio a chi ha letto le carte del noto Woodcock sul caso Margiotta.
Il quale ieri, dopo il voto bipartisan con cui la Camera ha negato il suo arresto, ha espresso il proprio rammarico: non per sé stesso, per un altro compagno di partito finito nella bufera partita da Napoli e per il quale “non ho sentito una sola parola di solidarietà dal partito”, Renzo Lusetti.
Il parlamentare lucano Antonio Luongo, dalemiano di lungo corso e di vecchia scuola politica, descriveva ieri il “terribile disagio” degli ex Dc che oggi vivono dentro il Pd: “Loro per Tangentopoli ci sono passati, a differenza di noi, e ne portano ancora il lutto. Hanno sperimentato sulla loro pelle come si attua la distruzione di un partito attraverso le inchieste. E ora rivedono lo stesso film e il rischio della stessa conclusione”.
E’ proprio il parallelo con la Dc quello che descrive Minzolini, riportando i sospetti di Rocco Buttiglione: “Vedo le stesse immagini di ieri: sono loro stessi che forniscono dossier alla magistratura, in parte veri e in parte falsi, per promuovere il cosiddetto rinnovamento”. Oggi si riunisce la direzione del Pd, e sarà, assicura Gianni Cuperlo, “la prima vera discussione, senza ipocrisie, di questo partito”. Il problema è come se ne uscirà, da quella discussione. L’ex tesoriere Ds Ugo Sposetti non ha dubbi: “Alla fine, Walter ci farà fuori tutti”.

Bastava leggere il commento che ieri REPUBBLICA dedicava alle parole di Giorgio Napolitano sulla necessità di una riforma della giustizia e del “riequilibrio dei poteri” per capire qual è la linea che viene indicata a Veltroni: al tavolo con Berlusconi non ci si può sedere, non bisogna dare l’impressione di reagire assecondando la sua intenzione di tagliare le unghie ai pm, piuttosto occorre liberare il partito dal “vecchio” e riappriopiarsi della “questione etica” che Di Pietro sta usando come un corpo contundente per attirare a sé l’elettorato democratico.
“Vedrete – prevede fosco Luongo – ora metteranno nel mirino anche Napolitano, perché è l’unico punto di equilibrio rimasto alla politica italiana per provare a ricostruire il suo primato”. “Non possiamo farci commissariare dai giornali e dai poteri forti cui rispondono”, è stata l’invocazione di Piero Fassino nel vertice Pd di mercoledì sera. Ma è dubbio che venga ascoltato.

«Noi non accettiamo di farci intimidire». Perché anche lei ha sentito i boatos di Palazzo che danno per imminente un coinvolgimento dei vertici del Pd nel tritacarne giudiziario, «anche a me sono giunte certe voci», dice il ministro ombra Linda Lanzillotta. Sono le stesse voci che la cattolicissima Paola Binetti – con agganci porporati oltre Tevere – aveva sussurrato di buon mattino a un deputato laziale rimasto senza fiato: «La procura di Roma sta per muoversi. Tu capisci…».

Annunci
Categorie:Uncategorized
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: